Auto elettriche: le case automobilistiche che abbandoneranno il carburante entro il 2030

Entro il 2030 tutte le case produttrici di auto dovranno adeguarsi ai nuovi standard, ecco cosa cambierà nei prossimi anni

0
24

Le case automobilistiche europee stanno affrontando il passaggio ai veicoli elettrici.

Ma poiché dieci paesi europei e dozzine di città intendono vietare la vendita di nuovi veicoli con motore a combustione interna (ICE) entro il 2035, le aziende si stanno rendendo conto sempre più che non possono permettersi di essere lasciate indietro.

Un altro problema è l’infrastruttura di cui hanno bisogno. L’analisi dei dati di ACEA ha rilevato che il 70% di tutte le stazioni di ricarica per veicoli elettrici dell’UE sono concentrate in soli tre paesi dell’Europa occidentale: Paesi Bassi (66.665), Francia (45.751) e Germania (44.538).

Nonostante i grandi ostacoli, una delle più grandi case automobilistiche del mondo, Stellantis, ha dimostrato le auto elettriche sono qui per restare. Ma quanto tempo ci vorràprima che le auto europee diventino completamente elettriche?

Gruppo BMW

La casa automobilistica tedesca si è posta un obiettivo relativamente basso rispetto ad altri: almeno il 50% delle vendite dovrà provenire dall’acquisto di auto elettriche entro il 2030.

La filiale della BMW Mini ha ambizioni più alte, affermando di essere sulla buona strada per diventare completamente elettrica entro “l’inizio del prossimo decennio“. Secondo il produttore, poco più del 15% delle Mini vendute nel 2021 sono state elettriche.

Ferrari

Il produttore italiano di supercar ha in programma di rivelare la sua prima auto completamente elettrica nel 2025, l’ex CEO Louis Camilieri ha detto l’anno scorso che credeva che la società non sarebbe mai stata completamente elettrica.

FORD

La Ford F150 Lightning non arriverà in Europa, ma Ford afferma che i suoi altri modelli diventeranno completamente elettrici entro il 2030.

Afferma inoltre che due terzi dei suoi veicoli commerciali saranno elettrici o ibridi entro lo stesso anno.

Honda

Il 2040 è la data in cui il CEO di Honda Toshihiro Mibe ha fissato per l’azienda l’eliminazione graduale dei veicoli a combustione interna.

L’azienda giapponese si era già impegnata a vendere in Europa entro il 2022 solo veicoli “elettrificati“, ovvero elettrici o ibridi.

Hyundai

A maggio, Reuters ha riferito che Hyundai, con sede in Corea, prevedeva di dimezzare il numero di auto alimentate a combustibili fossili, al fine di concentrare gli sforzi di sviluppo sui veicoli elettrici.

Il produttore afferma che punta alla piena elettrificazione in Europa entro il 2040.

Land Rover

Il conglomerato britannico ha annunciato a febbraio che il suo marchio Jaguar sarebbe diventato completamente elettrico entro il 2025. Il cambio per Land Rover sarà invece più lento.

La società afferma che il 60% delle Land Rover vendute nel 2030 sarà a emissioni zero.

Gruppo Renault

La casa automobilistica francese più venduta il mese scorso ha annunciato che il 90% dei suoi veicoli sarà completamente elettrico entro il 2030.

Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda spera di lanciare 10 nuovi veicoli elettrici entro il 2025, inclusa una versione rinnovata ed elettrificata della classica Renault 5 degli anni ’90.

Stellantis

La megacorporate formata dalla fusione di Peugeot e Fiat-Chrysler all’inizio di quest’anno ha fatto un grande annuncio a luglio.

Il marchio tedesco Opel diventerà completamente elettrico in Europa entro il 2028, ha affermato la società, mentre il 98% dei suoi modelli in Europa e Nord America saranno completamente elettrici o ibridi elettrici entro il 2025.

Ad agosto l’azienda ha fornito alcuni dettagli in più, rivelando che il suo marchio italiano Alfa-Romeo diventerà completamente elettrico a partire dal 2027.