Bollo auto: si può avere il rimborso, come presentare domanda

Uno dei pagamenti più odiati è quello che riguarda il bollo auto, ma possiamo ottenere facilmente il rimborso se presentiamo richiesta

0
15

Sono arrivate grandi novità per quanto riguarda il bollo auto per le persone che hanno un’auto appunto. Il pagamento dell’imposta dovrebbe avvenire proprio l’ultimo giorno del mese successivo a quando si matricola l’auto. Nonostante questo però il governo italiano durante il periodo di lockdown aveva imposto che proprio tale pagamento fosse dilazionato e protratto nel tempo.

Ora però la situazione sarebbe tornata indietro, con il volo che quindi dovrà essere pagato entro le scadenze previste dopo l’immatricolazione del veicolo. Ci sarebbero però delle novità molto interessanti che riguarderebbero addirittura il rimborso della tassa che potrebbe essere richiedibile subito. Sono diverse le modalità per effettuarlo.

 

Bollo auto: come inoltrare la domanda all’ACI

Tutti sappiamo che l’ente che si occupa di pagamenti del genere come del volo l’ACI. Sul sito ufficiale ora potrei richiedere un modulo di rimborso dove dovrete semplicemente presentare la vostra richiesta in carta semplice o mediante PEC.

In più, dopo aver presentato il motivo per cui state richiedendo il rimborso, dovrete inviare in allegato, nel caso in cui abbiate pagato doppio, la ricevuta del versamento del bullo che dovrebbe essere rimborsato e la fotocopia della ricevuta per quanto riguarda il versamento valido.

Un’altra fattispecie di rimborso per il pagamento del bollo e quando sarà pagato nonostante la vostra auto sia stata rottamata. In quella situazione il rimborso però sarà parziale per il quantitativo di soldi già versati. Ultimo caso invece riguarda proprio coloro con la legge 104: dopo aver pagato il bollo, se dovessero scattare delle situazioni da farvi rientrare in tale legge, potete richiedere un risarcimento.