Carburante e prezzi: il Governo prolunga il taglio delle accise, ecco fino a quando

Vista la grande emergenza in riferimento al caro carburante, il governo avrebbe deciso di prolungare il taglio delle accise fino ad ottobre

0
13

Avevano fatto scalpore i prezzi e la loro netta risalita già verso gli ultimi giorni del mese di agosto. Fortunatamente qualcosa però sarebbe cambiato subito in merito ai carburanti, visto che ad oggi i costi di benzina e diesel insieme a tutti gli altri derivati sarebbero tornati ad essere leggermente più contenuti.

Il governo avrebbe indetto infatti una piccola proroga riguardante il taglio delle accise in merito ai carburanti. Il decreto interministeriale avrebbe infatti in posto questa misura, la quale è pensata appositamente per contenere il prezzo del carburante almeno fino al prossimo 17 ottobre. L’ultima scadenza era stata assegnata al 5 dello stesso mese.

Bisogna dunque ricordare i canoni, i quali prevedono che su benzina e diesel tale taglio vada ad influire con uno sconto di 25 centesimi più IVA per ogni litro. Il governo sceglie quindi di allungare il periodo del taglio, ultimo intervento emanato in vista anche del periodo delle elezioni. Bisogna però calcolare che comunque i costi risultano elevati, con la benzina che si ferma ad una media di 1,722 € al litro. Per quanto riguarda il servito poi si sale di circa 10 centesimi. In merito al diesel siamo di base a circa 1,829 € al litro di media, con il servito che arriva a 1,975 €.