Cupra, tutto sull’Australia con la Terramar, Tavascan e l’UrbanRebel

Cupra ha deciso di puntare sul mercato Australiano partendo con la presentazione di 3 nuovi modelli elettrici

0
12

La Terramar, Tavascan e UrbanRebel confermati per l’Australia. Cupra ha confermato l’intenzione di lanciare tre nuovi modelli elettrificati in Australia nei prossimi tre anni: il nascente marchio spagnolo mira a raggiungere oltre 7000 vendite annuali a livello locale.

L’amministratore delegato globale di Cupra Wayne Griffiths ha descritto l’Australia come un “mercato strategico chiave” per il fiorente marchio di proprietà della Volkswagen.

Griffiths ha confermato che il SUV Terramar ibrido plugin in uscita il 2024, il SUV in stile coupé Cupra Tavascan e il crossover Cupra UrbanRebel, tutti svelati il ​​mese scorso, sono previsti per l’Australia.

Allargherà la sua gamma puntando su una linea completamente elettrificata dal 2030.

Parlando di numeri, Griffiths ha detto che ci sono solide aspettative sul volume di acquisti previsto. Ma questi numeri devono aumentare: si dovrà passare dalle 1600 vendite previste nel 2022 a oltre 7000 vendite nel 2025 per essere considerato un successo.

“Ci sono due fasi nello sviluppo: lanceremo il marchio Cupra con la formazione esistente: la Leon, la Formentor, l’Ateca e la Born. L’obiettivo è quello di arrivare ad un volume rilevante entro il prossimo paio di anni all’interno della prima fase.”

Un nuovo target di acquirenti

Per raggiungere il suo obiettivo, Griffiths ha affermato che Cupra avrebbe inizialmente dato la priorità alla produzione globale per l’Australia quest’anno per garantire che ci siano veicoli sufficienti per soddisfare la crescente domanda.

Penso che questo sia il momento giusto, non solo per l’Australia ma per Cupra in generale“, ha detto Griffiths .

Cupra prevede di attrarre una generazione più giovane di acquirenti rispetto alla maggior parte dei marchi del Gruppo Volkswagen, cercando di puntare al punto debole del mercato.

Fermo sulle sue intenzioni, Griffiths ha insistito sul fatto che non si sta fissando troppo sui numeri ed è consapevole della forte concorrenza all’interno del mercato australiano.