Ford con disabili e anziani, l’auto ora si ricarica da sola tramite app

Una nuova modalità di ricarica per le auto elettriche pensata sopratutto per le persone anziane e disabili

0
31

Man mano che l’adozione di veicoli elettrici inizia a crescere, molti conducenti dovranno affrontare problemi legati al processo di ricarica. Sebbene vi sia certamente una curva di apprendimento, il processo è relativamente semplice per la maggior parte delle persone.

Tuttavia, altri potrebbero aver bisogno di un po’ più di assistenza. Per aiutare a risolvere questo problema, Ford Motor Company sta sperimentando un sistema di ricarica robotizzato per veicoli elettrici che gli utenti disabili o con difficoltà motorie che può essere gesitito dal telefono senza lasciare il veicolo.

Ford ha lavorato per rafforzare altri elementi associati al trasporto di veicoli elettrici. Ciò include ingenti investimenti nella tecnologia delle batterie come le celle a stato solido e al litio ferro fosfato (LFP).

Sul fronte della ricarica, Ford ha introdotto la Pro Charging per la gestione della flotta di veicoli elettrici, come parte della rete di ricarica Blue Oval.

Tra gli altri progetti, Ford ha sta testando un caricatore robotico che aiuterà i conducenti disabili a rifornire i loro veicoli elettrici senza muoversi dallauto.

Secondo un recente comunicato stampa della Ford Motor Company (poche ore dopo la notizia che sono in arrivo circa 8.000 tagli di posti di lavoro), la casa automobilistica ha condiviso filmati che mostrano un caricabatterie robotico per veicoli elettrici in fase di test.

La stazione di ricarica stessa è stata costruita su misura dall’Università di Dortmund in Germania, dove si sono svolti test nella vita reale dopo le prove iniziali in un laboratorio. Il design consente a un conducente di accostare e attivare la stazione utilizzando il proprio smartphone.

Come funziona il nuovo sistema di ricarica

Funziona così: viene attivato il coperchio della stazione che si apre per fare spazio a un braccio di ricarica robotico che si estende verso l’ingresso di ricarica e si collega utilizzando una minuscola fotocamera. Il conducente può quindi attendere nella propria auto o uscire e monitorare l’avanzamento della ricarica dall’app FordPass. Quando la carica è completa, il braccio si ritrae da solo e si chiude.

Secondo Ford, i conducenti disabili hanno già riscontrato un miglioramento rispetto alle tradizionali stazioni di servizio. Oltre a testare la robotica per supportare i conducenti Ford meno mobili, la casa automobilistica sta utilizzando la ricerca per sviluppare altre soluzioni di ricarica a mani libere.