Lamborghini, record di vendite e profitti nel primo semestre 2022

Automobili Lamborghini continua a fare registrare numeri da record per quanto riguarda vendite, fatturato e profitti

0
12

Il semestre fiscale appena concluso è stato il migliore di sempre per Automobili Lamborghini. L’azienda di di Sant’Agata Bolognese conferma così il trend positivo registrato ad inizio anno.

Il brand ha raggiunto dei nuovi record in termini di vendite, fatturato e profittabilità, confermando quanto i clienti sono interessati al marchio. Basti pensare che le consegne a livello globale hanno raggiunto le 5.090 unità, con un incremento di quasi il 5% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Il fatturato ha toccato i 1.332 miliardi di euro, con un incremento di oltre il 30% rispetto ai primi sei mesi del 2021. La macro-regione che maggiormente desidera le Lamborghini è quella EMEA (Europa-Middle East e Africa) con una quota di mercato del 41%. Segue l’America che  fa segnare il 34% del volume globale e infine l’Asia con il 25%.

Automobili Lamborghini continua a fare registrare numeri da record per quanto riguarda vendite, fatturato e profitti

Andando a guardare le vendite per singolo mercato invece, negli Stati Uniti sono state vendute ben 1.521 unità. Segue Mainland China-Hong Kong e Macao con 576 unità, Germania (468), Regno Unito (440) e Medio Oriente (282).

La Lamborghini più richiesta dagli acquirenti è, ancora una volta, il SUV Urus che rappresenta il 61% delle vendite complessive. Il restante 39% è diviso tra i modelli supersportivi Huracán e Aventador.

Tuttavia, nel futuro di Lamborghini sono già previste alcune novità di prodotto. In particolare, due riguarderanno la gamma Urus e una la Huracán. Come affermato da Stephan Winkelmann, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini: “Chiudiamo un semestre straordinario e le prospettive sono altrettanto positive: gli ordini raccolti coprono già tutto il 2023”.

SecondoPaolo Poma, Managing Director e CFO di Automobili Lamborghini, le chiavi del successo dell’azienda di Sant’Agata Bolognese sono: “Una chiara strategia di lungo periodo, sostenuta dalla forte attrattività che caratterizza il marchio”.