Come guidare le auto più potenti da neopatentati: i limiti da conoscere per 3 anni

0
28

Le ultime notizie sulle modifiche al Codice della Strada sono emerse dopo l’approvazione degli emendamenti da parte della commissione Trasporti della Camera. La novità più recente riguarda le restrizioni di guida per i neopatentati. Il Governo ha deciso di rendere più severe le disposizioni, rispetto alla formulazione prevista dal ddl, le cose sono cambiate.

Attualmente, per i neopatentati, è previsto che per il primo anno non sia consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica superiore a 55 kW/t. Ma se non sorgeranno ulteriori modifiche, i limiti per i neopatentati aumenteranno a 75 kW/t per i primi tre anni dal rilascio della patente. Tuttavia, potranno guidare vetture di maggiore potenza.

Inoltre, è emerso che cambieranno anche le sanzioni economiche per chi viene trovato a guidare col telefonino in mano. Attualmente, la sanzione minima è di 165 euro e la massima di 660 euro, con sospensione della patente da uno a tre mesi in caso di recidiva nel corso di un biennio. Se non ci saranno ulteriori cambiamenti, la sanzione minima passerà a 250 euro, mentre quella massima passerà a 1.000 euro.

Articolo precedenteE-Day fa il suo ritorno: un’opportunità da non perdere per le Comunità Solari
Prossimo articoloLa Rivoluzione delle Auto Elettriche: La Nuova Tecnologia delle Batterie al Sodio
Avatar
Sono una giovane e appassionata giornalista di 22 anni che lavora per il rinomato sito di tecnologia "Tecnoandroid.it". Nata e cresciuta a Roma, Italia, ho sviluppato un grande interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici fin dalla tenera età.