di euro per la produzione di batterie al litio

0
44

La startup svedese Northvolt, specializzata nella produzione di batterie “made in Europe”, ha ricevuto una pioggia di finanziamenti da 4,6 miliardi di euro per espandere le sue fabbriche in patria. I piani di espansione coinvolgeranno due impianti, di cui uno a Skelleftea, denominato “Ett”, che produce 60 GWh di accumulatori agli ioni di litio, e l’altro chiamato “Revolt Ett”, specializzato nel riciclo delle materie prime.

Il finanziamento è stato sostenuto da 23 banche commerciali, compresa la Banca europea per gli Investimenti (Bei), sotto il patrocinio della Commissione Ue. Il ceo e cofondatore Peter Carlsson ha commentato che questo finanziamento rappresenta una pietra miliare per la transizione energetica europea e dimostra che pratiche commerciali circolari e sostenibili sono fondamentali per il successo nel settore.

Northvolt ha annunciato di aver ricevuto un totale di circa 50,5 miliardi di euro da clienti chiave come BMW, Scania, Volvo e il Gruppo Volkswagen. L’azienda ha sedi in diversi Paesi e dà lavoro a 5.000 persone.

In Germania, la startup godrà di altri 900 milioni di euro per costruire un impianto produttivo di batterie nella zona di Heide. Lo stabilimento avrà una capacità complessiva di 60 GWh, sufficienti ad alimentare da 800.000 a 1 milione di auto elettriche, e si prevede che sarà operativo nel 2026.

Articolo precedenteIl futuro del Tesla Cybertruck in Cina: sfida legale per Musk.
Prossimo articoloVolkswagen Tayron 2025: Il nuovo SUV a 7 posti che rivoluzionerà il mercato automobilistico
Felice Galluccio
Giornalista pubblicista. Nella mia vita professionale mi sono sempre occupato di comunicazione: rassegna stampa, addetto stampa, addetto alle pubbliche relazioni, creazioni eventi, correttore di bozze, direttore editoriale di un giornale online, editorialista, social manager.