I misteri di Chicago: il panico da ricarica delle Tesla bloccate

0
18

L’America del Nord ha recentemente assistito a una vera e propria battaglia tra il clima gelido e le auto elettriche. Una serie di problemi è scoppiata dopo un servizio di Fox 32 Chicago che ha mostrato conducenti di Tesla che faticavano a caricare i loro veicoli elettrici presso un Supercharger a Oak Brook, nell’Illinois.

Le temperature gelide e le tempeste invernali statunitensi sono sempre state un duro ostacolo per le auto elettriche. Oak Brooks, in particolare, ha subito un’ondata di freddo improvviso, che ha portato una serie di disagi e insidie inaspettate. I proprietari di auto elettriche sono stati colti impreparati, costretti a chiamare i soccorsi per riuscire a ricaricare le loro vetture.

Non si sono risparmiati i termini nel descrivere la situazione: le stazioni di ricarica pubbliche sono diventate “cimiteri per automobili”, con le vetture rimaste senza energia definite “robot morti”. Questo linguaggio accattivante ha portato molte altre situazioni simili alla luce, ma bisogna chiedersi se la colpa sia davvero solo di Tesla o se gli utenti non abbiano adottato precauzioni di fronte alle gelide temperature.

InsideEVs US ha scoperto che le basse temperature possono influire sulle prestazioni delle stazioni di ricarica e che i proprietari di auto elettriche lasciate inutilizzate per lunghi periodi possono trovarsi con batterie notevolmente più scariche. Inoltre, la chimica delle batterie stesse e l’uso scorretto dei diversi modelli di auto possono peggiorare la situazione.

È chiaro che con il freddo l’autonomia delle auto elettriche diminuisce e la ricarica diventa più complicata. Alcune soluzioni proposte includono la protezione delle colonnine dalle intemperie da parte dei gestori delle infrastrutture di ricarica e una maggiore attenzione da parte dei conducenti. In ogni caso, la situazione ha portato alla luce la necessità di affrontare il problema in modo più consapevole e responsabile da parte di tutti gli attori coinvolti.

Articolo precedenteLa conquista cinese degli EV: come Tesla, Opel e Skoda stanno perdendo terreno nel mercato elettrico
Prossimo articoloDa Lamborghini a Fiat: la storia del primo crossover – Fiat 127 Rustica
Felice Galluccio
Giornalista pubblicista. Nella mia vita professionale mi sono sempre occupato di comunicazione: rassegna stampa, addetto stampa, addetto alle pubbliche relazioni, creazioni eventi, correttore di bozze, direttore editoriale di un giornale online, editorialista, social manager.