Il futuro del Tesla Cybertruck in Cina: sfida legale per Musk.

0
25

Dopo il netto rifiuto delle autorità europee (ad eccezione di NCAAP) nei confronti del Tesla Cybertruck, sembra che anche la Cina stia mettendo i bastoni tra le ruote. Nonostante l’interesse di Elon Musk nel portare il mastodontico pick up elettrico in Cina, si prospettano notevoli difficoltà nella certificazione del veicolo per la circolazione sulle strade cinesi. Musk ha ammesso che rendere legale il Cybertruck in Cina sarà un’impresa molto complicata, soprattutto considerando la forte concorrenza da parte di BYD, attualmente leader nelle vendite di auto elettriche.

Nonostante Tesla mantenga la sua posizione di principale produttore mondiale di veicoli elettrici per volume nel 2023, BYD ha superato Tesla nel quarto trimestre dell’anno, anticipando la possibilità di un sorpasso nel 2024. Anche se Musk non ha fornito dettagli sulle ragioni specifiche che rendono difficile l’approvazione del Cybertruck in Cina, è evidente che l’azienda si trovi di fronte a sfide significative in due dei suoi mercati chiave, Europa e Cina. Bisogna anche considerare le preoccupazioni espresse riguardo al potenziale rischio del Cybertruck per pedoni e ciclisti, sia in Europa che in Cina.

Nonostante le incertezze sulle prospettive di mercato per il Cybertruck, non si può negare che Tesla stia affrontando delle sfide importanti in due delle sue principali aree di vendita.

Articolo precedenteIl ribasso dei prezzi di ricarica Tesla cambia le regole del gioco.
Prossimo articolodi euro per la produzione di batterie al litio
Avatar
Sono una giovane e appassionata giornalista di 22 anni che lavora per il rinomato sito di tecnologia "Tecnoandroid.it". Nata e cresciuta a Roma, Italia, ho sviluppato un grande interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici fin dalla tenera età.