La sfortuna dei automobilisti italiani nel 2024: un inizio da dimenticare

0
55

Il 2024 degli automobilisti italiani ha iniziato con una brutta sorpresa: a partire dal 1 gennaio, le tariffe ai caselli autostradali sono aumentate. La causa di questo incremento è da attribuire all’inflazione, che ha colpito non solo i beni alimentari e vari servizi, ma anche i pedaggi autostradali. Il Governo Meloni ha annunciato i rincari, approvando il decreto Milleproroghe che prevede un aumento del 2,3% corrispondente all’indice d’inflazione NADEF per il 2024. Questi aumenti, compresi tra il 2% e il 2,5%, hanno suscitato la protesta delle associazioni dei consumatori, come il Codacons di Carlo Rienzi, che hanno lamentato l’ulteriore aumento delle spese senza un corrispondente miglioramento dei servizi. La mancanza di investimenti per rimuovere i cantieri e migliorare le autostrade ha generato ulteriori polemiche, portando le associazioni a chiedere un ribasso delle tariffe invece che un aumento.

Articolo precedenteLa valutazione assurda di una VW ID.3 usata: cosa c’è dietro?
Prossimo articoloIl boom delle auto elettriche in Francia: quota del 17% nel 2023
Avatar
Sono una giovane e appassionata giornalista di 22 anni che lavora per il rinomato sito di tecnologia "Tecnoandroid.it". Nata e cresciuta a Roma, Italia, ho sviluppato un grande interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici fin dalla tenera età.