La svolta di Aramco e Shell: verso un futuro senza petrolio e all’insegna dell’idrogeno

0
1

Aramco e Shell hanno annunciato due novità importanti: la compagnia petrolifera saudita ha interrotto la ricerca di nuovi giacimenti di petrolio, mentre Shell ha dichiarato la chiusura dei distributori di idrogeno in California. Queste notizie confermano che il futuro dell’automobile è nell’energia elettrica.
Il ministro dell’Energia Abdulaziz bin Salman ha annunciato che Aramco ha sospeso tutti i progetti di ricerca e sviluppo di nuovi campi petroliferi, affermando che il futuro della sicurezza energetica è nelle energie rinnovabili. L’Arabia Saudita si appresta a investire 200 miliardi di euro per aggiungere 20 gigawatt di rinnovabili all’anno entro il 2030, preparandosi a diventare una potenza mondiale dell’energia rinnovabile.
Allo stesso tempo, Shell ha avviato la chiusura degli impianti di distribuzione di idrogeno per auto in California, annunciando che rimarranno aperti solo i distributori per il rifornimento di mezzi pesanti. L’azienda ha ammesso che attualmente non ci sono ritorni economici sufficienti, ma vuole comunque perseguire lo sviluppo della tecnologia mantenendo un presidio nel rifornimento dei mezzi pesanti.

Articolo precedenteLa nuova Skoda Fabia Young Edition: stile e convenienza a portata di mano!
Avatar
Sono una giovane e appassionata giornalista di 22 anni che lavora per il rinomato sito di tecnologia "Tecnoandroid.it". Nata e cresciuta a Roma, Italia, ho sviluppato un grande interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici fin dalla tenera età.