Tesla: continua l’apertura dei Supercharger per altre elettriche, ora in Islanda

Il marchio Tesla continua a farsi volere bene dalle altre elettriche concedendo loro l'utilizzo dei suoi Supercharger per la ricarica

0
17

Da tempo si parla del progetto pilota di Tesla che serve ad aprire le stazioni dei suoi Supercharger anche a tutte le altre auto elettriche. Non ci sarà differenza in merito alla casa automobilistica: tutti potranno servirsi della tecnologia del marchio americano per ricaricare l’auto.

Il progetto che partì nel 2021 in Olanda, sta pian piano prendendo piede in tutta Europa, rendendo accessibile a tutte le auto a batterie delle stazioni a potenza aumentata nei paesi europei. Alla metà del mese di giugno era arrivato il via libera per Germania, Danimarca, Finlandia, Svizzera e Lussemburgo. Adesso Tesla ha aperto i suoi Supercharger anche in un’altra nazione, ovvero in Islanda. Sono poche le stazioni in questione, vista la superficie del paese ma si tratta comunque di un grosso passo avanti.

La strategia di apertura progressiva da parte del marchio quindi metterà a disposizione un’opportunità davvero importante. Ricordiamo che per poter ricaricare all’interno di una delle stazioni Supercharger di Tesla la propria automobile non del marchio, bisognerà utilizzare comunque l’applicazione ufficiale. Il prezzo varierà da paese a paese.

In merito all’Italia non ci sono ancora notizie che lascino capire quando sarà possibile utilizzare i Supercharger con la propria auto non Tesla. Proprio per questo motivo bisogna solo attendere delle notizie provenienti dalla casa automobilistica americana, la quale di certo pian piano arriverà anche al Bel Paese.