shocking: il mondo del WRC nel 2025 con una svolta inaspettata – News

0
29

Il verdetto è arrivato dopo tre anni di attesa e ha decretato la fine dell’ibrido nel WRC. Ma nonostante questo, la piena valenza delle Rally2 continua a essere sottovalutata.

A Ginevra, il 28 Febbraio 2024, è stata presa la decisione definitiva di eliminare l’ibrido dal campionato WRC alla fine della stagione in corso. La commissione ha ora tempo fino a Giugno per definire i dettagli del nuovo piano che includerà anche il riconoscimento del valore delle Rally2.

Le Rally2, considerate l’evoluzione naturale e la categoria promozionale di punta, meritano una rivalutazione in vista della prossima stagione. Nonostante l’ibrido abbia portato più problemi che opportunità, sembra che ci sia ancora resistenza nel riconoscere il valore delle Rally2.

L’obiettivo è di mescolare le carte per consentire alle Rally2 di confrontarsi con le nuove Rally1 “strozzate” nella stagione 2025. Le nuove specifiche delle vetture sono ancora in fase di studio, con l’obiettivo di introdurre le Rally1 nel 2026. Le attuali Auto Rally1 ibride sono destinate a diventare pezzi da museo, mentre si cerca di evitare di inserire anche i fallimenti nella storia del WRC.

Un cambiamento epocale si profila all’orizzonte per il mondo dei rally, lasciando spazio a nuove sfide e opportunità per gli appassionati di motori.

Articolo precedenteHonda: la nuova era dell’auto all’idrogeno è già qui, con un nome che sfida la pronuncia!
Prossimo articoloin pista con il team – tutte le novità della stagione 2024 del FIA WEC
Avatar
Sono una giovane e appassionata giornalista di 22 anni che lavora per il rinomato sito di tecnologia "Tecnoandroid.it". Nata e cresciuta a Roma, Italia, ho sviluppato un grande interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici fin dalla tenera età.