L’isola delle Filippine che si alimenta dalla marea: una rivoluzione energetica in arrivo

0
1

Il potenziale delle maree e del moto ondoso come fonti di energia elettrica rinnovabile è sempre più realtà, anche in un luogo remoto come l’Isola di Capul nelle Filippine. Quest’isola, situata in un punto strategico del Mar di San Bernardino, è da anni alimentata da generatori a gasolio. Tuttavia, Energies PH, l’azienda nazionale di energia elettrica delle Filippine, sta pianificando di installare turbine a flusso mareale per generare energia sostenibile e affidabile.

Questo progetto rivoluzionario può rappresentare un esempio da seguire anche in Italia. Ad esempio, le Bocche di Bonifacio e la Laguna di Venezia potrebbero beneficiare di questa tecnologia, rimpiazzando magari le controversie infrastrutture eoliche. La forza delle correnti marine, un bene prezioso e spesso trascurato, potrebbe essere sfruttata in maniera pulita ed efficiente.

Guarda il video per saperne di più sulla produzione e sull’installazione delle turbine a flusso mareale.

Articolo precedente“Panda diventa Pandina: quando il genere non influisce sulle capacità” – News
Felice Galluccio
Giornalista pubblicista. Nella mia vita professionale mi sono sempre occupato di comunicazione: rassegna stampa, addetto stampa, addetto alle pubbliche relazioni, creazioni eventi, correttore di bozze, direttore editoriale di un giornale online, editorialista, social manager.