Il dibattito sugli aerei privati: questioni di accesso e sostenibilità

0
55

Si sono sollevate nuove controversie riguardo alla sfrenata esibizione di lusso dei jet privati. Questi aerei comuni stanno diventando il centro delle critiche e molti suggeriscono che sia il momento di eliminarli.

Recentemente, si sono intensificate le critiche rivolte ai velivoli di piccole e medie dimensioni, come i jet privati dei miliardari che si lasciano andare alle loro esagerazioni. Statisticamente, ci sono davvero poche persone che possono permettersi di possedere un jet. Tuttavia, questi piccoli aerei stanno diventando un fastidio per molti. Vediamo perché.

Nonostante il ridotto numero di miliardari che possiede un aereo privato, i jet sono comunque un frequente avvistamento nei nostri cieli. Non si vedono molti in Europa, ma in America e negli Stati Uniti, i cieli delle metropoli sono spesso solcati dalle eleganti ali di qualche miliardario incallito.

La massiccia presenza di questi piccoli aerei nel cielo rilascia sostanze inquinanti che, secondo gli esperti, sarebbero molto più dannose rispetto a quelle rilasciate da un aereo di linea normale. Insomma, i jet privati rappresentano un lusso inquinante e pericoloso, una realtà che irrita molte persone, soprattutto chi si preoccupa per l’ambiente.

Ma c’è di più: gli americani si sono resi conto che le piste di atterraggio e gli aeroporti che ospitano i jet sono finanziati dalle tasse dei cittadini. Ciò significa che i jet affollano le piste di atterraggio e decollo, causando congestionamenti del traffico aereo e gravando sulle finanze dei cittadini comuni.

A scatenare le polemiche più forti è stato il principe dei miliardari, Elon Musk, che solo lo scorso anno ha effettuato ben 171 voli con il suo jet privato, inquinando l’aria con una massiccia quantità di carbonio e consumando quasi 850.000 litri di carburante. Va considerato che la maggior parte dei voli dei jet privati sono di breve durata, a volte anche di appena 20 minuti.

Tutti questi voli inquinano notevolmente l’aria e causano sprechi di carburante che farebbero rabbrividire chiunque. Elon Musk non è l’unico miliardario a effettuare questi voli insignificanti per puro svago: molte star del cinema preferiscono viaggiare su jet privati per brevi tratti, evitando così il traffico sulle strade. In definitiva, si tratta di un problema piuttosto serio da affrontare, soprattutto perché coinvolge miliardari viziati e lussuriosi.

Articolo precedenteBiciclette e monopattini: le nuove regole della strada per la mobilità ecologica
Prossimo articolo39 euro al mese: scopri i segreti per vivere bene e risparmiare!
Avatar
Laureata in Culture Digitali e della Comunicazione, nonché in Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica, svolgo da anni il lavoro di redattrice digitale. Tra le mie passioni, ci sono il canto, il disegno. Inoltre amo viaggiare.