nel settore dell’intelligenza artificiale.

0
100

Alla fine del 2023, Elon Musk ha lanciato una nuova iniziativa: xAI, un’azienda dedicata allo sviluppo dell’intelligenza artificiale in un contesto indipendente dai suoi altri progetti, come Tesla e SpaceX. Questa nuova società si propone di accelerare lo sviluppo della tecnologia per l’intelligenza artificiale in modo autonomo, senza vincoli di utilizzo da parte di altre aziende.

In particolare, il robot intelligente Optimus sta facendo notevoli progressi: da un inizio con capacità limitate, ora è in grado di svolgere compiti complessi. Il suo obiettivo futuro è quello di diventare un “domestico artificiale” in grado di svolgere diversi incarichi e, in seguito, contribuire ad attività più pericolose o complesse, come la produzione di automobili.

Tuttavia, Elon Musk ha espresso una certa preoccupazione riguardo al suo livello di controllo in Tesla, in particolare la sua partecipazione azionaria limitata. Secondo Musk, il suo attuale livello di controllo (circa il 13%) non è sufficiente per garantire il pieno potenziale di sviluppo dell’intelligenza artificiale e della robotica all’interno di Tesla. Afferma che sarebbe necessario avere almeno il 25% del controllo per poter guidare il processo in modo efficace. Questo ha portato Musk a considerare la possibilità di sviluppare nuovi prodotti al di fuori di Tesla, dove avrebbe più libertà e controllo sulle decisioni aziendali.

Articolo precedenteIl mistero dei prezzi della ricarica: c’è un cartello dietro?
Prossimo articoloScopri la storia di Alfa Romeo Racing e la sua prestigiosa Giulia Quadrifoglio
Felice Galluccio
Giornalista pubblicista. Nella mia vita professionale mi sono sempre occupato di comunicazione: rassegna stampa, addetto stampa, addetto alle pubbliche relazioni, creazioni eventi, correttore di bozze, direttore editoriale di un giornale online, editorialista, social manager.