Svelato il segreto: scopri chi sta veramente facendo lievitare la tua bolletta!

0
68

Ricaricando l’automobile elettrica a casa, si spende di più nella bolletta? La risposta è sì, senza dubbio. Tuttavia, bisogna considerare che i veicoli a batteria offrono anche diverse opportunità di risparmio, che vanno dalle tasse alla manutenzione. Inoltre, sembra che i consumi energetici non aumentino così significativamente.

Ciò emerge dai dati raccolti nel 2020 dal Residential Energy Consumption Survey, pubblicato dall’Ufficio Tecnologie per veicoli del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti. Questi dati dimostrano che ci sono altri elettrodomestici che causano spese più elevate.

I primi tre elettrodomestici, con un consumo superiore ai 2.700 chilowattora (kWh) all’anno per famiglia, sono i condizionatori per raffreddamento (2.775 kWh) e riscaldamento (2.717 kWh), e il riscaldamento dell’acqua (2.706 kWh). La ricarica di un veicolo elettrico, al contrario, rappresenta la quarta voce di spesa, con 2.363 kWh.

Naturalmente, si tratta di una media e i consumi effettivi variano da una casa all’altra a seconda di molti fattori. Tuttavia, i numeri dimostrano che le auto a batteria non sono esattamente onerose per il portafoglio. Inoltre, i conducenti attenti sanno che il momento adeguato per ricaricare l’auto elettrica non è durante le ore di punta, ma di notte, quando le tariffe elettriche sono più basse.

Prendiamo ad esempio la Tesla Model Y, considerando il consumo medio rilevato dall’EPA (Agenzia per la Protezione dell’Ambiente) della Tesla Model Y Long Range a trazione integrale, che è di circa 276 wattora (Wh) per chilometro, tenendo conto delle perdite di carica. Possiamo dedurre che 2.363 kWh sono sufficienti per percorrere circa 13.700 km all’anno. Non è un’ottima distanza, ma almeno non comporta molte spese.

In conclusione, ricaricare un’auto elettrica a casa potrebbe comportare un aumento della bolletta, ma considerando gli altri vantaggi e i consumi energetici degli altri elettrodomestici, le auto a batteria si dimostrano una scelta conveniente.

Articolo precedenteEsplorando il garage di Roger Federer: Alla scoperta della sua preziosa collezione
Prossimo articoloDal potere dei motori all’eleganza dell’illuminazione: come i fari trasformano l’identità delle auto moderne
Felice Galluccio
Giornalista pubblicista. Nella mia vita professionale mi sono sempre occupato di comunicazione: rassegna stampa, addetto stampa, addetto alle pubbliche relazioni, creazioni eventi, correttore di bozze, direttore editoriale di un giornale online, editorialista, social manager.